Volontari per la Sicurezza

 

L’articolo 5, della legge regionale 29 aprile 2009, n. 9 (consulta qui) "Disposizioni in materia di politiche di sicurezza e ordinamento della Polizia locale" istituisce e disciplina i Volontari per la Sicurezza.

L'impiego dei volontari, che operano sotto la vigilanza e sulla base delle indicazioni del Comandante della di Polizia Locale del Comune di Morsano al Tagliamento, è volto a fornire assistenza alla cittadinanza con specifico riferimento all’informazione, all’educazione e al supporto per la sicurezza stradale. 

I volontari operano in supporto al personale di polizia locale, svolgendo attività per le quali non sia richiesto l’esercizio di pubbliche funzioni o l’impiego operativo dello stesso Corpo di polizia locale.

In particolare, provvedono a svolgere le seguenti tipologie di attività in materia di informazione, educazione e supporto per la sicurezza stradale, allo scopo di favorire la civile e pacifica convivenza:

  1. osservazione in relazione alle dinamiche della circolazione in tutte le sue concrete applicazioni, foriere di situazioni di pericolo per gli utenti della strada, con specifico riferimento alla tutela dei pedoni e con particolare riguardo a bambini, anziani e disabili;
  2. osservazione presso gli edifici scolastici del territorio comunale all’entrata e all’uscita degli alunni dalle scuole o da altri impianti ad esse collegati, nonché nelle fasi di salita e discesa dagli scuolabus;
  3. servizio strutturato di accompagnamento di bambini e ragazzi lungo percorsi prestabiliti casa-scuola-casa;
  4. altre attività ausiliarie di collaborazione con il personale di polizia locale che non comportino l’esercizio di pubblici poteri, nel rispetto delle finalità e dei principi fissati dall’articolo 5 della legge regionale 9/2009 e dal presente regolamento.

 

Requisiti personali e modalità di selezione


1. I volontari devono essere in possesso dei requisiti personali fisici, psichici e soggettivi:

  • I volontari devono essere in possesso dei requisiti fisici e psichici per il conseguimento della patente di guida ordinaria (almeno categoria A o B), di cui all’articolo 119, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada) e al relativo regolamento di esecuzione e di attuazione. A tal fine è sufficiente l’indicazione della titolarità della patente di guida al momento della presentazione della domanda. Il possesso della patente può essere attestato tramite autocertificazione, di cui all’articolo 46, del decreto del presidente della repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa). Coloro che non siano in possesso della patente di guida devono produrre un certificato medico di idoneità fisica e psichica attestante i requisiti necessari al conseguimento della patente (buona salute fisica e mentale, assenza di daltonismo, assenza di uso di stupefacenti, capacità di espressione visiva, di udito e di olfatto), il cui costo può essere successivamente rimborsato dall’Ente utilizzatore. 2.
  • età superiore agli anni 18;
  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati denunciati o condannati, anche con sentenza non definitiva, per delitti non colposi;
  • non essere sottoposti nè essere stati sottoposti a misure di prevenzione, ovvero destinatari di provvedimenti di cui all’articolo 6, della legge 13 dicembre 1989, n. 401 (Interventi nel settore del giuoco e delle scommesse clandestini e tutela della correttezza nello svolgimento di manifestazioni sportive);
  • non essere aderenti o essere stati aderenti a movimenti, Associazioni o gruppi organizzati di cui al decreto legge 26 aprile 1993, n. 122, convertito dalla legge 25 giugno 1993, n. 205 (Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa).

I predetti requisiti possono essere attestati tramite autocertificazione, di cui all’articolo 46, del decreto del presidente della repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa).

 

Domanda di iscrizione

 

Le domande finalizzate all’accesso al volontariato, possono essere scaricate cliccando qui.